Codice di condotta

COIN (di seguito definita anche la “Società”) opera nella gestione di punti vendita multibrand posizionati nel settore del lusso. Parte fondamentale del business è l’impegno a condurre gli accordi con i fornitori, i partner e i soggetti terzi (di seguito, congiuntamente i “Partner”), in modo etico, responsabile, e sostenibile.

E’ indispensabile che i Partner che rappresentano la Società all’interno degli spazi di vendita condividano i valori di una visione sostenibile del business.

COIN ha definito, a tale scopo, un codice di condotta per i Partner e ne chiede la condivisione come impegno comune.

Tale codice di condotta si riferisce alle attività della gestione commerciale che attiene all’acquisto di prodotti da fornitori, rivenditori, distributori, o affidi di spazi in gestione o in commissione a partner, e agli eventi organizzati all’interno del negozio

Il documento è suddiviso in varie sezioni che comprendono:

  • Requisiti generali

  • Rispetto dei diritti umani nelle pratiche lavorative

  • Responsabilità nella catena di fornitura

  • Rispetto dell’ambiente

  • Sviluppo sostenibile dei prodotti

  • Verifica di applicazione del codice e conformità.

COIN chiede ai propri Partner di leggere, comprendere ed accettare i principi di seguito descritti, sottoscrivendo il presente documento.


REQUISITI GENERALI


La conformità dei comportamenti alla legge è un requisito inderogabile per tutti i Partner destinatari di questo Codice di Condotta. Tutti i soggetti coinvolti devono essere a conoscenza delle implicazioni di legge relative al proprio business. La gestione delle aziende deve fondarsi su principi di collaborazione, responsabilità, professionalità e diligenza.

La condotta operativa dei Partner deve conformarsi ai principi fondamentali esposti in questo Codice di Condotta con spirito di onestà, professionalità, e trasparenza, vietando i comportamenti che si pongono in contrasto non solo con le disposizioni normative, ma anche con i valori che la Società intende promuovere.

COIN chiede ai propri Partner il rispetto di tutte le leggi, le normative e i regolamenti relativi alle attività proprie e dei rispettivi partner nei Paesi di produzione e nei Paesi in cui operano. I Partner devono garantire che la produzione, o altra azione soggetta alla concessione di specifici permessi da parte delle autorità competenti, avvenga solo dopo la concessione di tali permessi.

Viene richiesto ai Partner di aderire ad un elevato standard etico e garantire la propria integrità negli affari.

I Partner devono evitare qualsiasi forma di pratica corrotta, incluso estorsioni, frodi o tangenti. La Società proibisce la corruzione in tutte le pratiche commerciali. Qualsiasi dipendente che segnali un problema o rifiuti un atto di corruzione deve essere tutelato da possibili conseguenze negative. Devono essere proibiti l’accettazione di pagamenti, regali in natura o altri vantaggi tali da influenzare l’esito delle decisioni commerciali.

COIN non accetta il riciclaggio di denaro o il finanziamento del terrorismo.

Devono essere rispettati gli standard e i processi internazionali applicabili nella contabilità e per le operazioni bancarie.

COIN richiede il rispetto delle normative antitrust. I Partner non devono cercare di sfruttare l’appartenenza a organizzazioni di categoria per ottenere o scambiare informazioni, in violazione delle leggi e delle regole della concorrenza.

I Partner devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti relativi alla sicurezza dei prodotti. Essi devono adottare le misure necessarie per assicurare che i loro prodotti soddisfino tutti i requisiti di sicurezza richiesti dalla legge. Tali misure proteggono la reputazione della Società e dei Partner e limitano il rischio di loro possibile responsabilità legale.

In caso di richiesta da parte delle autorità, i Partner devono comunicare le caratteristiche materiali e le informazioni in materia di salute e di sicurezza dei prodotti che forniscono alla Società, in conformità alla normativa commerciale pertinente, comprese le informazioni relative al Paese di origine.

COIN chiede che ai lavoratori impegnati nelle produzioni vengano garantite l’integrità fisica e la sicurezza.
I Partner devono disporre di misure adeguate per i reclami interni e le denunce di irregolarità per consentire ai dipendenti di segnalare eventuali illeciti senza timore di ritorsioni.

 
RISPETTO DEI DIRITTI UMANI NELLE PRATICHE LAVORATIVE


COIN chiede che i Partner rispettino la Dichiarazione universale dei diritti umani delle Nazioni Unite e le otto convenzioni fondamentali dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, e che in generale agiscano in modo rispettoso dei diritti umani e dei diritti dei lavoratori.

Devono essere rispettati i diritti umani fondamentali e la dignità della persona. Nel caso di produzioni in paesi dove sono presenti popolazioni indigene devono essere rispettati i loro diritti e il valore del loro patrimonio tradizionale, culturale e sociale.

Deve essere vietata qualsiasi discriminazione basata su razza, etnia, ceto, origine nazionale, religione, invalidità, sesso, orientamento sessuale, appartenenza sindacale, affiliazione politica, stato civile, aspetto fisico, età o altro.

COIN non tollera nessuna forma di discriminazione sul posto di lavoro. Rispetta il diritto dei dipendenti alla libertà di culto e di pratiche religiose e culturali. Non sono consentiti l’uso di punizioni corporali e l’uso di trattamenti degradanti, molestie, abusi, coercizione o intimidazione in qualsiasi forma.

COIN vieta l’uso di lavoro forzato, vincolato, costretto o di prigionieri. Il lavoro deve essere eseguito all’interno di rapporti di lavoro riconosciuti. La Società proibisce il ritiro di documenti personali da parte del datore di lavoro e non accetta che venga richiesto qualsiasi tipo di cauzione o tassa come condizione all’assunzione.

COIN rifiuta lo sfruttamento del lavoro minorile, ovvero lo svolgimento di qualsiasi lavoro che possa mettere a repentaglio o interferire con l’educazione dei bambini, con la loro salute ed il loro sviluppo fisico, mentale, spirituale, morale o sociale e chiede ai Partner di accertarsi che nelle fonti produttive i fornitori si impegnino ad assumere i lavoratori in conformità della legge del paese.

Nei Paesi in cui la legge permette lo svolgimento di attività lavorativa prima del raggiungimento della maggiore età, questa dovrà essere svolta in modo da non interferire con l’educazione del bambino e da non comprometterne la salute e lo sviluppo fisico, mentale, spirituale, morale o sociale.

COIN chiede che i dipendenti siano pagati rispetto agli standard del settore, in conformità delle leggi vigenti sul salario minimo legale.

COIN chiede la garanzia che le normali ore di lavoro siano conformi alle convenzioni dell’Organizzazione internazionale del lavoro, così come alla legislazione nazionale. Il limite massimo di lavoro regolarmente retribuito non deve superare le 48 ore settimanali, e la somma delle ore e degli straordinari non deve superare le ore stabilite dai contratti collettivi o dalla legislazione vigente. Il riposo settimanale deve essere garantito, come le ferie annuali. Devono essere rispettate tutte le disposizioni di legge per congedi, maternità , paternità e congedi per gravi motivi familiari.

I lavoratori devono avere la possibilità di associarsi liberamente. Devono essere rispettati i contratti collettivi di lavoro, e deve essere data alla rappresentanza dei lavoratori, la possibilità di confronto e dialogo efficace con la dirigenza.

Le condizioni di lavoro devono essere sicure e salubri per tutti i dipendenti e conformi alle leggi e ai regolamenti applicabili. I Partner dovranno adottare misure adeguate per prevenire incidenti, infortuni e problemi di salute legati allo svolgimento delle attività lavorative.

I dipendenti devono essere resi consapevoli dei rischi di salute e sicurezza specifici per i singoli ruoli, e delle azioni da intraprendere in caso di incidente.
I luoghi di lavoro devono essere dotati di servizi igienici adeguati, ed accesso ad acqua potabile sicura. I sistemi antincendio devono essere funzionanti, con uscite di sicurezza e vie di fuga opportunamente segnalate.

I lavoratori devono avere la possibilità di segnalare e discutere in materia di salute e sicurezza con la dirigenza.
Devono essere stabiliti piani di emergenza sulle basi di valutazione del rischio ragionevolmente prevedibili, e devono essere resi disponibili piani di evacuazione accessibili e visualizzabili da tutto il personale aziendale.

Le sostanze pericolose devono essere conservate in luoghi appositi e protetti con misure adeguate ad evitare rischio di contatto e intossicazione per i dipendenti.

COIN chiede che tutti i lavoratori vengano forniti di dispositivi di protezione individuale in relazione alla loro mansione e al conseguente rischio.
Deve essere fornito un accesso ad adeguate strutture mediche in caso di incidente, e il personale deve essere adeguatamente formato a fornire il primo soccorso.


RESPONSABILITA’ NELLE CATENE DI FORNITURA


COIN chiede il rispetto delle normative internazionali e locali. Chiede il rispetto della Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate da estinzione (CITES) per quanto riguarda l’approvvigionamento, l’importazione, l’utilizzo e l’esportazione di materie prime provenienti da specie in pericolo o protette.

COIN chiede che i Partner aderiscano alle pratiche etiche in materia di benessere degli animali, in conformità con i principi del OIE (Organizzazione mondiale per la salute degli animali) per quanto riguarda la cattura, il mantenimento, l’allevamento, la raccolta, il trasporto, il trattamento, e la macellazione degli animali vivi, se applicabile ai prodotti forniti.

COIN chiede che carta, imballaggi o altri prodotti a base di legname provengano da fonti responsabili, o da riciclo.

COIN chiede che venga sostenuto lo sviluppo delle comunità coinvolte nella catena di fornitura del prodotto, contribuendo al loro benessere sociale ed economico.

Per i prodotti che contengono diamanti, pietre e metalli preziosi, la Società chiede ai Partner l’adesione a sistemi di certificazione il cui scopo è quello di porre fine al commercio di pietre provenienti da zone di conflitto. Chiede inoltre che l’estrazione non crei danni ambientali, né direttamente né attraverso successive contaminazioni da residui o rocce di scarto.

COIN chiede ai fornitori che lavorano nel settore dei profumi e cosmetici la garanzia che le formulazioni degli stessi e i componenti di imballaggio siano sicuri per l’uso previsto e conformi a tutte le leggi vigenti. Chiede inoltre la garanzia che gli ingredienti delle formulazioni non siano stati testati su animali.
 

AMBIENTE


COIN chiede che i prodotti provengano da attività condotte in modo ecologicamente responsabile, in conformità con i requisiti di legge in materia e con i regolamenti ambientali. I Partner devono incoraggiare i propri fornitori ad impegnarsi per il miglioramento continuo al fine di minimizzare il proprio impatto ambientale.

Chiediamo ai Partner di verificare con i propri fornitori la conformità delle proprie emissioni atmosferiche con i requisiti previsti dalla legge.

COIN chiede ai Partner di monitorare i propri fornitori per una buona gestione dell’acqua, in modo da garantirne il minimo consumo, e per l’utilizzo di adeguati sistemi di controllo in relazione alle acque reflue effluenti.

COIN chiede il divieto dell’uso di sostanze soggette a divieti nazionali o internazionali nonché di sostanze soggette al regolamento REACH per la valutazione, registrazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche.
Le sostanze pericolose devono essere mantenute in situazione di sicurezza e corredate di MSDS (Material safety data sheet) opportunamente aggiornate.

COIN chiede di ridurre al minimo l’utilizzo di sostanze pericolose.

COIN chiede la garanzia che i fornitori dei Partner agiscano in conformità alla legge nella gestione, lo stoccaggio, il trasporto in sicurezza dei rifiuti generati dalle proprie attività.

COIN chiede di ridurre al minimo i rifiuti in discarica e favorirne il riciclaggio.

COIN chiede ai Partner di monitorare il consumo di energia ed adottare misure volte al risparmio e alla diminuzione di emissione dei gas serra.
 

SVILUPPO SOSTENIBILE DEI PRODOTTI


COIN incoraggia i Partner a considerare l’intero ciclo di vita dei prodotti, al fine di ottimizzare le prestazioni ambientali e massimizzare l’impatto positivo. Viene chiesto dove possibile, di fare uso di materiali riciclabili, rinnovabili e riutilizzabili per gli imballaggi, il trasporto e lo stoccaggio dei prodotti.
 

APPLICAZIONE E CONFORMITA’ DEL CODICE DI CONDOTTA


COIN chiede di aderire al presente codice, e di renderne parte anche i propri fornitori, dipendenti e terzi interessati. In caso di potenziale impatto negativo per il prodotto o servizio fornito alla Società, i Partner devono segnalare in modo proattivo le operazioni in corso e le eventuali problematiche o discrepanze rispetto al codice. I Partner devono proporre rimedi e piani d’azione correttivi da sottoporre alla Società.

COIN si avvale del diritto di chiedere informazioni ai Partner per quanto riguarda la conformità con i termini del presente codice di condotta.

COIN potrà, in caso di dubbio, sottoporre a test indipendenti i prodotti e i materiali per stabilire se sono in conformità con i requisiti di sicurezza.

In caso di inadempienza o violazione del presente codice, la Società si riserva il diritto di sospendere i rapporti commerciali con qualsiasi partner.